MEP Silvia Costa: Cuts to the EU culture budget 2014-2020 are unacceptable

MEP Silvia Costa (S&D, Italy, rapporteur for Creative Europe in the Culture Committee of the European Parliament) has launched a call to defend the budget for the next EU Culture Programme Creative Europe.

In her statement issued earlier today (11 April), Costa publicly supports the we are more – act for culture in Europe campaign. She also stresses that it is essential and urgent for  cultural organisations to make their voices heard and put pressure on relevant ministers on national level (Finance/Budget, Culture etc.) as well as the European Commission to defend the budget for Creative Europe.

Full statement in Italian:

Inaccettabili tagli alla cultura: Appello dell’europarlamentare Silvia Costa per difendere il budget di Europa Creativa

Silvia Costa (Gruppo S&D): “Sarebbe inaccettabile la riduzione di quasi un terzo – da 1.8 a 1.3 miliardi di euro – proposta dalla Commissione sul budget di Europa Creativa, il nuovo Programma europeo 2014-2020, a seguito dei tagli praticati dal Consiglio dei Ministri nella nuova Programmazione pluriennale non condivisi dal Parlamento Europeo”.

E’ quanto ha affermato l’europarlamentare Silvia Costa, intervenendo a Bruxelles alla riunione del Gruppo S&D (Socialist&Democrats) sul Programma multiannuale 2014-2020.

“Ho chiesto a tutto il Gruppo S&D e al relatore Ivailo Kalfin di sostenere con forza un reintegro di questo fondo, considerando l’importanza strategica delle industrie culturali per lo sviluppo, la crescita e l’occupazione, ma anche la coesione territoriale e l’inclusione sociale” – ha proseguito l’europarlamentare.

“In questo senso condivido e ritengo molto importanti gli appelli promossi dal network europeo We are more – Act for Culture in Europe che rappresenta più di 100 organizzazioni e artisti in Europa, nonché dal Forum Cultura di Eurocity.

E’ essenziale che le istituzioni culturali, le associazioni, il settore europeo dell’audiovisivo e della creatività, facciano sentire la propria voce e facciano pressione sul Consiglio dei Ministri e sulla Commissione affinché sia almeno mantenuto il budget previsto per la nuova Programmazione. Sarebbe ben strano infatti e totalmente incoerente con il concetto di cultura come risorsa di sviluppo, ridurre  l’attenzione e il sostegno in Europa per la cultura, il patrimonio culturale e l’audiovisivo nel prossimo bilancio pluriennale europeo” – ha concluso Silvia Costa.


FacebookTwitterGoogle+PinterestEmailShare
April 11, 2013, 5:02 pm
Image for: MEP Silvia Costa: Cuts to the EU culture budget 2014-2020 are unacceptable